Tiglio, camomilla, valeriana, lavanda, ma anche cipolla e lampone: ecco tutti i migliori rimedi naturali per dormire meglio e più profondamente.

L’insonnia è un problema che affligge molte persone. Questa può essere causata dal cambio di stagione, dalle temperature estive e dallo stress, impedendo chi ne soffre di riposare in modo corretto durante la notte, portando, di conseguenza, diversi disturbi durante le ore di veglia, come stanchezza, spossatezza ed emicrania.

Per fortuna, esistono numerosi rimedi naturali per dormire che possono andare in aiuto a chi soffre di disturbi del sonno più o meno frequenti. Esistono infatti moltissime piante dalle particolari proprietà che inducono il sonno che possono essere assunte sottoforma di infuso o decotto, e che possono essere facilmente reperite in erboristeria o nei supermercati.

Le piante che conciliano il sonno: i migliori rimedi naturali per dormire

In natura, esistono numerose piante che, grazie alle loro proprietà, sono in grado di aiutare il corpo a rilassarsi e a lasciarsi andare tra le braccia di Morfeo. Ecco la lista dei rimedi naturali per dormire più comuni ed utilizzati.

La camomilla

La camomilla è tra i prodotti naturali per dormire più conosciuti, date le sue note proprietà rilassanti che stimolano il sonno. Da assumere sottoforma di infuso poco prima di coricarsi, questa pianta è utilizzata come rimedio naturale sin dai tempi dell’Antico Egitto, periodo in cui addirittura i fiori di camomilla venivano offerti in dono agli dei.

Oltre a favorire il sonno, la camomilla ha anche delle straordinarie capacità lenitive e, per questo motivo, viene utilizzata per alleviare disturbi come occhi arrossati ed irritazioni cutanee.

Il tiglio

La pianta del tiglio è nota per essere un efficace rimedio naturale per favorire il sonno, oltre ad essere ideale anche per alleviare i disturbi da raffreddamento, come febbre ed influenza.

Si può assumere il tiglio sottoforma di infuso e le foglie essiccate di questa pianta si possono reperire facilmente in qualunque supermercato. Grazie alla sua azione calmante, il tiglio favorisce il relax dei muscoli, conciliando il sonno.

La valeriana

La pianta della valeriana è un altro dei rimedi naturali per dormire più conosciuti, in quanto è dotata di proprietà tranquillanti. Questa pianta, infatti, è stata utilizzata sin dall’antichità come sonnifero naturale.

I principi attivi della valeriana sono concentrati principalmente nella sua radice che viene fatta essiccare ed usata per la preparazione di tisane.

La lavanda

Tra i rimedi naturali per dormire spicca sicuramente la lavanda, la pianta erbacea dai fiori viola da sempre nota per l’effetto rilassante dato dal suo profumo.

Per favorire il sonno, la lavanda può essere assunta in molti modi. Si possono usare profumatori per ambienti a base di lavanda nella camera da letto, in modo da creare un’atmosfera che aiuti il sonno. Si può anche ricorrere all’olio essenziale di lavanda per profumare lenzuola e cuscini, in modo da poterne inalare la fragranza nel momento in cui ci si corica. In alternativa, è possibile acquistare i fiori di lavanda essiccati per preparare infusi da assumere prima di andare a letto.

La cipolla

Questo, tra i rimedi naturali per dormire, non è sicuramente il più conosciuto, ma è comunque efficace. La cipolla viene infatti usata come metodo naturale per molti motivi, tra cui, appunto, quello di aiutare a dormire.

Come assumere la cipolla? Il rimedio anti-insonnia più noto è quello di conservare una parte di cipolla all’interno di un barattolo coperto da un fazzoletto ed inalare l’odore della stessa proprio prima di coricarsi.

Il lampone

Un altro dei rimedi naturali per il sonno è il lampone, frutto di bosco il cui consumo è in grado di aiutare a riposare meglio, date le sue proprietà calmanti. Per utilizzare il lampone come aiuto per dormire, è possibile fare un infuso utilizzando le sue foglie essiccate oppure consumare il frutto nella sua interezza qualche ora prima di andar a dormire. Questa pianta è inoltre dotata di proprietà astringenti e lenitive.

L’enula campana

L’enula campana è una pianta da sempre utilizzata come rimedio naturale per alleviare diversi disturbi. Pare infatti che siano stati addirittura i Romani a scoprire i benefici conseguenti alla sua assunzione e a tramandare l’usanza di utilizzarla come medicinale antibiotico naturale. Questa è infatti ricca di vitamine, tra cui la C, e di sali minerali.

L’enula campana è dotata di proprietà calmanti e tranquillanti, e, di conseguenza è in grado di aiutare chi l’assume ad addormentarsi profondamente.

La salvia

Assumere ogni sera una tisana a base salvia può essere un vero e proprio toccasana per il proprio sonno. La salvia è uno tra i rimedi naturali più efficaci, non solo per combattere l’insonnia, ma anche per favorire la digestione e per rinforzare il sistema immunitario.

Le foglie di questa pianta possono essere consumate sottoforma di infusi sia essiccate che fresche: è quindi possibile acquistare il preparato per tisana in erboristeria oppure acquistare una piccola pianta da tenere in casa, da cui prendere le foglie (il momento migliore per coglierle è in primavera, prima della fioritura).

L”erba di San Giovanni” (iperico)

Chiamata sin dall’antichità “Erba di San Giovanni”, l’iperico ha grandi proprietà rilassanti e, per questo motivo è tra i più quotati tra i prodotti naturali per dormire. Dato il suo potere rilassante, l’iperico viene spesso consigliato come rimedio naturale per combattere la comparsa di stati d’ansia e depressivi.

Date le sue grandi potenzialità, è consigliabile consultare il medico o un’erborista prima di procedere alla sua assunzione.

Rimedi naturali per dormire: suggerimenti aggiuntivi

Le piante illustrate sopra possono essere di aiuto per dormire non solo se assunte sottoforma di infuso o decotto, ma anche se utilizzate secondo i principi dell’aromaterapia.

In particolare, la lavanda e la camomilla possono essere un vero e proprio toccasana per favorire il relax di mente e corpo e per aiutare ad ottenere un sonno più profondo e ristoratore, se il loro profumo viene inalato prima di andare a letto.

Per sfruttare questi benefici, è possibile procurarsi gli oli essenziali di queste piante e versarne poche gocce all’interno di una vasca da bagno riempita con acqua calda in cui immergersi poco prima di andare a dormire.

Chi non ha a disposizione la vasca da bagno può ottenere gli stessi risultati cospargendo i propri polsi e la propria nuca con qualche goccia di olio essenziale, poco prima di fare la doccia.